Benvenuti nel Sito Ufficiale

dell'Arcidiocesi di Palermo sul

Beato Padre Pino Puglisi

Beato Giuseppe Puglisi

nel XXV Anniversario del Martirio del

Papa Francesco

Visita pastorale di

15 settembre 2018

Beato Padre Pino Puglisi

In evidenza

Papa Francesco a Palermo - Incontro con i giovani

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Incontro con i giovani a Piazza Politeama: il Papa risponde alle domande dei giovani

Papa Francesco a Palermo - Incontro con il clero, i religiosi e i seminaristi

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Incontro con il clero, i religiosi e i seminaristi nella Cattedrale di Palermo

Papa Francesco a Palermo - Omelia della Santa Messa

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Santa Messa al Foro talico - Omelia di Papa Francesco

26 anni fa nasceva il Centro Parrocchiale di Accoglienza "Padre Nostro"

/
Fondato il 16 luglio 1991 da Padre Pino Puglisi e inaugurato il 29 gennaio 1993 dal Cardinale Salvatore Pappalardo il Centro Parrocchiale di Accoglienza Padre Nostro ha compiuto 26 anni

Premiata Agostina Ajello al IV Premio Mattarella

Al Palazzo dei Normanni premiati i vincitori del IV Premio Mattarella e Suor Agostina Ajello col premio speciale "Il Sorriso di Padre Pino Puglisi"

Premio internazionale Beato Padre Pino Puglisi 2018

/
14° Premio Internazionale Beato Padre Pino Puglisi dedicato ad Amal e a tutti i bambini Yemeniti che soffrono Palermo - 3 dicembre - Teatro Politeama - Ingresso libero

Hanno scritto su 3P

Pino Puglisi: uno che ha saldato cielo e terra

/
di don Luigi Ciotti
Una spina nel fianco per una Chiesa chiamata più che mai, nell'attuale crisi mondiale, a saldare il Cielo e la Terra, la dimensione spirituale con l'impegno per la giustizia sociale.

Giuseppe Puglisi L’azione pastorale informata dalla Parola

/
di don Mario Torcivia Il beato Giuseppe Puglisi è appartenuto a quella schiera di presbiteri che, pur formati e ordinati prima del Concilio Vaticano II, hanno preso sul serio le indicazione conciliari e hanno impostato la loro vita e il loro ministero seguendo e mettendo in pratica le suddette indicazioni. Tra queste, una delle più importanti è, senza dubbio, quella riguardante la centralità della Parola di Dio nella vita della Chiesa (cf. Dei Verbum)... ... P. Puglisi, un vero innamorato della Parola

Padre Puglisi e don Bosco, due educatori a confronto

/
Due esempi di educatori che hanno saputo parlare al cuore dei giovani.

Puglisi, un santino?

/
...scrivo ora, e scrivo con un certa tristezza, perché avvicinandosi la venuta del papa non vorrei che passasse come icona ufficiale una immagine di Puglisi trasformato in un “santino” di devozione. Era quello che non volevamo quando è iniziata la causa del riconoscimento del martirio. Si temeva che questo prete del coraggio quotidiano venisse separato dagli altri uomini uccisi dalla mafia i quali consapevolmente avevano sacrificato la loro vita per gli altri.

Lorefice: Puglisi compagno di viaggio della nostra Chiesa

/
Meditare sulla Evangelii Gaudium del Papa e rileggerla alla luce dell'insegnamento di padre Pino Puglisi: con questo tema la Chiesa di Palermo si è riunita e ha messo all'ordine del giorno la presenza del Beato e la fecondità del suo insegnamento.

Mafie e Chiesa di Nicola Fiorita

/
Da don Puglisi a mons. Bregantini: la sofferta nascita di una pastorale antimafiosa ... A seconda dei punti di osservazione è dunque possibile narrare una storia luminosa ed eroica del rapporto chiesa-mafie o una storia oscura e peccaminosa della medesima relazione.

25 anni di te...il dono di don Pino Puglisi

/
Una riflessione di Maurilio Assenza sul XXV del martirio di Padre Pino Puglisi

Messaggio dei Vescovi di Sicilia a Noto (23 aprile 2013)

/
Le sue parole e soprattutto l’esemplarità della sua vita siano per tutti noi, uomini e donne di Sicilia, credenti o persone di buona volontà, uno stimolo per un rinnovato impegno sociale, civile e spirituale: “Non possiamo mai considerarci seduti al capolinea, già arrivati - scriveva ancora don Pino -. Si riparte ogni volta. Dobbiamo avere umiltà, coscienza di avere accolto l’invito del Signore, camminare, poi presentare quanto è stato costruito per poter dire: sì, ho fatto del mio meglio. Le nostre iniziative e quelle dei volontari devono essere un segno. Un segno per fornire altri modelli, soprattutto ai giovani. Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto. . . ”.

Don Pino Puglisi, che sorrise al suo assassino

/
di Giancarlo Caselli
Guai se la sua beatificazione, invece di essere una piattaforma di rilancio dell’impegno comune, diventasse un comodo lavacro delle coscienze che faccia dimenticare le responsabilità di chi – ieri come oggi – lascia soli coloro che si impegnano.

Don Pino Puglisi: lampada che risplende

/
di Carmelo Cuttitta, Vescovo ausiliare di Palermo. Un vero discepolo è come una lampada posta sul candelabro, ci ricorda l’evangelista Matteo. Vogliamo guardare ora ad una lampada che, posta sul candelabro, ha fatto luce nella casa, anzi nella Chiesa di Palermo, in terra di Sicilia e nella stessa Italia: don Pino Puglisi.

P. Puglisi e la gioia di gridare «Abbà, Padre»

/
di Maria Lo Presti Mentre ci avviciniamo alla celebrazione del venticinquesimo del martirio di p. Puglisi (15 settembre 2018), vogliamo mettere in evidenza l’amore per la Parola di Dio, che sapeva trasmettere. Lo faremo partendo dall’itinerario da lui proposto ai giovani per gli incontri di preghiera dell’anno 1986-87, centrato sul Padre nostro. Ognuno dei sei incontri mensili (da novembre ad aprile) era centrato su una parola o invocazione della prima parte del Padre nostro (Padre; Nostro; Che sei nei cieli; Sia santificato il Tuo Nome; Venga il Tuo Regno; Sia fatta la Tua Volontà).

La beatificazione di don Puglisi: una definitiva presa di distanza?

/
di Umberto Santino (“Nuova Busambra-Settembre 2013) Secondo un giudizio ampiamente condiviso la beatificazione di don Pino Puglisi del 25 maggio 2013 e le parole di papa Francesco nell’Angelus del giorno dopo, segnano una svolta nella storia dei rapporti tra mafie e chiesa cattolica o l’approdo di un lungo percorso, comunque un punto di non ritorno, una definitiva presa di distanza, una radicale alternativa tra vangelo e sentire e pratica mafiosi.

Il Buon Pastore offre la vita per le proprie pecore

/
Il Card. Arcivescovo S. De Giorgi richiama la Chiesa palermitana a guardare all'esercizio esemplare della missione di pastorale vocazionale di P. Pino Puglisi, per una feconda crescita dei ministeri, specie quello dell'annunzio della Parola. P. Puglisi, deve restare un modello a cui tendere per il suo servizio ministeriale di avvincente profilo pastorale e la sua amorevole offerta della vita.

Paola Geraci: ecco perché padre Puglisi era per Cristo a tempo pieno

/
P. Puglisi ha testimoniato che la paura di fare scelte coraggiose si può vincere solo fidandosi di Uno che può portare a dire sì, senza riserve, rispondendo alla chiamata che questo Uno-Amore fa sentire.

I tre amori di 3P: Gesù, la Parola, i poveri

/
L’autore di questo articolo, P. Mario Torcivia, studioso e docente di teologia spirituale, ci mette a contatto con la viva voce del prete palermitano, riportando alcuni suoi interventi. Da essi traspare la sua fede nella Provvidenza, nell’uomo, in Gesù e nella sua Parola. Le parole da lui pronunciate sulla testimonianza cristiana sono profezia del suo martirio.

Diceva 3P

Relazione al Campo Giovani su "I Vangeli"

/
Il Vangelo di San Giovanni è diverso da tutti gli altri Vangeli sia per l’impostazione sia per la struttura sia per il linguaggio.... Secondo la tradizione il II Vangelo è stato scritto da San Marco discepolo di San Pietro.... San Luca dei tre Vangeli sinottici è il più bello... E’ il Vangelo dello Spirito Santo... il più completo... Al centro del Vangelo di San Matteo c’è il Regno di Dio... Dio Padre... i miracoli di Gesù sono in funzione di questa fondazione del Regno di Dio....

Omelia tenuta al corso di spiritualità ai giovani a Motta d'Affermo

/
Il tema affrontato è la comunione del giovane con il Cristo nella Chiesa, ed è rivolto proprio ai quaranta giovani intervenuti al corso di Spiritualità.

Campo vocazionale "Sì, ma verso dove?"

/
Tutto l'universo è come una grande piramide al vertice della quale ci sta l'uomo. L'uomo al di sopra di questo universo, l'uomo chiamato a stare al vertice di questa piramide per poter essere interlocutore di amore con Dio. ... a lungo termine alla mia vita quale senso do

Campo: Signore insegnaci a pregare - II Condivisione e perdono

/
La preghiera sgorga da questa considerazione, sentirsi amati da Dio. In questa seconda parte 3P riflette sull'importanza del perdono, della misericordia, della tenerezza, della fedeltà... ... che sono i modi in cui Dio ci ama.

Ho fatto del mio meglio

/
Ho fatto del mio meglio Bisogna cercare di seguire la nostra vocazione, il nostro progetto d'amore. Ma non possiamo mai considerarci seduti al capolinea, già arrivati. Si riparte ogni volta. Dobbiamo avere umiltà, coscienza di avere accolto l'invito del Signore, camminare, poi presentare quanto è stato costruito per poter dire: sì, ho fatto del mio meglio.

Discorso in occasione del 50° dell’Ordinazione del Cardinale Ruffini

/
Non oserò penetrare il mistero del vescovo; solo dirò qualche parola su quelle che mi son sembrate sempre le caratteristiche principali della sua missione: la mediazione e la paternità....

Ricordi e Testimonianze

Quella straordinaria avventura umana di Luigi Patronaggio

/
Luigi Patronaggio (Presidente della Corte d’Assise di Agrigento) La Pasqua si avvicina, i cristiani la festeggiano come la rinascita, come il rinnovarsi della vita, che tutti la possano festeggiare da uomini liberi ed autentici come Don Pino, eroe e forse Santo suo malgrado.

Discorso del preside Antonio Raffaele

/
C’è un pezzo di strada che possiamo fare insieme, abbiamo in comune la sete per la giustizia, per il riscatto della dignità dell’uomo. Facciamo questo pezzo di strada insieme. E questo pezzo di strada, se fatto nel rispetto della dignità dell’uomo, di ogni uomo, senza violenza dell’uno sull’altro, non bisticcia col Vangelo.

3P Buon pastore ed educatore per vocazione di Agostina Ajello

/
Agostina Aiello, assistente sociale missionaria, inizia la sua collaborazione di “promozione umana e di evangelizzazione”, dagli inizi degli anni 70, in uno dei quartieri più poveri di Palermo con P. Puglisi e ne descrive il grande spessore come educatore attento alle nuove generazioni . Lo ricorda anche come grande amante dei poveri. Lo ebbero come discreto, attento e gioviale compagno di viaggio, seminaristi e fidanzati ai quali apriva gli occhi della mente e del cuore alla luce della Parola.

Sacerdote del Signore di Vito Magno

/
«Per obbedienza e per amore» faceva ogni cosa gli fosse assegnata. ...E' certo un fatto: chi ha voluto eliminarlo aveva misurato a dovere il personaggio, poiché aveva capito che sacerdoti come don Puglisi, che non fanno rumore, ma la cui fibra spirituale è saldissima, riescono ad alzare steccati insormontabili di fronte al male, all’ingiustizia, alla menzogna, alla sopraffazione.

Don Pisciotta: Quando nel ’65 l’amico Pino venne all’improvviso alla mia laurea…

/
Don Pino era sempre dolcissimo, attento, studioso e sempre sollecito nell'aiutare tutti i ragazzi

Io, suor Carolina Iavazzo, testimone dell’eredità di don Pino come stile di vita

/
«Io, suor Carolina Iavazzo, testimone dell’eredità di don Pino come stile di vita»( Suor Carolina ha lavorato per tre anni a fianco di don Pino Puglisi nel quartiere Brancaccio e nel centro da lui fondato. Ora vive e lavora presso il centro “don Puglisi” di Bovalino, in provincia di Reggio Calabria) La storia degli ultimi anni di Puglisi è intrecciata con quella dei volti dei ragazzi e delle ragazze che hanno percorso le stesse strade del parroco di Brancaccio e che, in fondo al cuore, avevano ed hanno la stessa speranza e gli stessi desideri che inseguiva don Pino.

Iniziative e Manifestazioni

Papa Francesco a Palermo - Incontro con i giovani

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Incontro con i giovani a Piazza Politeama: il Papa risponde alle domande dei giovani

Papa Francesco a Palermo - Incontro con il clero, i religiosi e i seminaristi

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Incontro con il clero, i religiosi e i seminaristi nella Cattedrale di Palermo

Papa Francesco a Palermo - Omelia della Santa Messa

/
Papa Francesco a Palermo nel XXV aniversario del martirio del beato Pino Puglisi Santa Messa al Foro talico - Omelia di Papa Francesco

Media

Papa Francesco e i giovani - 21ª puntata

/
Un minuto dell'incontro di Papa Francesco con i giovani a Piazza Politeama a Palermo in occasione del XXV del martirio di padre Pino Puglisi.

Incontro di Papa Francesco con i giovani a piazza Politeama - 2

Le risposte di Papa Francesco alla seconda domanda dei giovani durante l'incontro a Piazza Politeama a Palermo in occasione del XXV del martirio di padre Pino Puglisi.

Giovani e mafie "alla luce del sole"

/
Il film su padre Puglisi interroga il fronte antimafia. Di Lorenzo Frigerio «Ognuno di noi sente dentro di sé una inclinazione, un carisma. Un progetto che rende ogni uomo unico e irripetibile. Questa chiamata, questa vocazione, è il segno dello Spirito Santo in noi. Solo ascoltare questa voce può dare senso alla nostra vita […]. Il discepolo di Cristo è un testimone. La testimonianza cristiana va incontro a difficoltà, può diventare martirio. Il passo è breve, anzi è proprio il martirio che dà valore alla testimonianza. Ricordate San Paolo: “Desidero ardentemente persino morire per essere con Cristo”. Ecco, questo desiderio diventa desiderio di comunione che trascende persino la vita» ( P. Pino Puglisi).

Inno del XXV anniversario del martirio (Biancavilla-CT)

/
nno realizzato a Biancavilla (CT) in occasione del 25 anniversario del martirio di don Pino Puglisi (1993-2018) e della visita delle reliquie del Beato.

La Mostra Vocazionale didascalia e commento di 3P

/
Commento di Don Giuseppe Puglisi ai Seminaristi sulla mostra vocazionale "Sì, ma verso dove?" A questo interrogativo Padre Puglisi dà la risposta che «la vita è un cammino», fatto di scelte libere e consapevoli, volte ad un progetto che ci fa tutti «membra di uno stesso corpo». Cristo, che con il suo amore si è donato agli altri, ora ci chiede di continuare il suo cammino seguendo ciascuno la propria vocazione: il matrimonio, il presbiterato, la vita religiosa, la missione etc. Mezzo con il quale capire la strada giusta da intraprendere è la preghiera attraverso la quale attuare il progetto di Dio.

Con te luce del mondo

/
Mostra realizzata da Sergio Natoli o.m.i. nell'aprile del 2013 in occasione della beatificazione di Padre Pino Puglisi ed esposta nella Cattedrale di Palermo per un lungo periodo. In questo video le immagini sono accompagnate da musiche di Sergio Natoli.